Media Player – Come e perchè trasformare un vecchio TV in una Smart TV

raspberry-pi-vbox-live-tv-kodi-pvr

Se avete un vecchio monitor o TV con interfaccia VGA o superiore non disperate potrete trasformarlo semplicemente e in modo economico in una attuale e funzionale Smart Tv.

Perché acquistare una costosissima Smart TV quando con una spesa nettamente inferiore è possibile portare tutte le principali funzioni “smart”, dalla navigazione online alla riproduzione di contenuti in streaming, su qualsiasi televisore dotato di porte HDMI e USB? Se ti stai facendo questa domanda e stai cercando un modo per far diventare “smart” il televisore che hai in salotto – un ottimo TV di qualche anno fa, che funziona ancora bene ma non è provvisto di connessione a Internet – sappi che sei capitato nel posto giusto al momento giusto.

Scopriremo, insieme, come trasformare TV in Smart TV utilizzando alcuni dispositivi capaci di connettersi a Internet, ricevere flussi audio/video da smartphone,tablet, PC o da servizi online ed eseguire applicazioni. Ce ne sono per tutti i gusti e tutte le esigenze, con prezzi che vanno da 40 a oltre 100 euro. Facciamo una panoramica veloce su quelli più interessanti e poi analizziamoli in dettaglio.

  • Chromecast – si tratta di un dongle HDMI, cioè una sorta di chiavetta da collegare alla porta HDMI del televisore che permette di ricevere contenuti in streaming da Internet (es. YouTube, Spotify, Netflix) ed effettuare il mirroring dello schermo da smartphone, tablet e computer. Offre un rapporto qualità/prezzo praticamente imbattibile.
  • Adattatori Miracast – il tuo smartphone/tablet supporta la tecnologia Miracast? Allora puoi acquistare un adattatore, da collegare alla presa HDMI del tuo televisore, e ottenere la possibilità di trasmettere contenuti audio/video al TV (compreso il mirroring dello schermo). Sono generalmente economici, ma bisogna fare attenzione a quelli eccessivamente low-cost in quanto possono offrire prestazioni scadenti.
  • Apple TV – è un piccolo media center prodotto da Apple che consente di visualizzare contenuti in streaming da Internet o dalla rete locale, effettuare il mirroring dello schermo di altri dispositivi Apple ed eseguire applicazioni/giochi (solo nel modello di ultima generazione). Il modello di ultima generazione è abbastanza costoso, quello di penultima generazione è più accessibile ma offre molte meno funzioni.
  • NOW TV Box – è un piccolo set-top box distribuito da Sky Italia che consente di accedere al servizio di video on-demand Sky Online e ad altri popolari servizi online (es. Spotify, Vevo ecc). Il rapporto qualità-prezzo è buono ma va preso in considerazione solo se ci si vuole abbonare a Sky Online.
  • Decoder multimediali – ormai sono sempre di più i decoder satellitari e i decoder per il digitale terrestre dotati di funzioni Smart. Purtroppo non sono economici, ma in alcuni casi riescono ad offrire un rapporto qualità-prezzo davvero interessante.
  • Lettori Blu-Ray – in commercio ci sono molti lettori Blu-Ray “smart”, che sono capaci di connettersi a Internet e riprodurre contenuti in streaming (anche dalla rete locale). I loro prezzi non sono esorbitanti, quindi si possono prendere in considerazione se si ha bisogno di un lettore Blu-Ray/DVD (altrimenti sarebbe meglio optare per Chromecast, TV Box o altri dispositivi più economici e compatti).
  • TV Box e Mini PC – si tratta di piccolissimi computer equipaggiati con Android o Windows. Possono avere la forma di una piccola scatola o addirittura di una chiavetta da collegare direttamente al televisore. Ce ne sono anche di molto economiche, ma bisogna stare attenti a non acquistare prodotti di qualità scadente.
  • Raspberry Pi – è un computer i cui componenti sono implementati su una singola scheda elettronica. Include porte USB ed Ethernet, uno slot per le MicroSD (su cui caricare il sistema operativo del dispositivo) ed è equipaggiato con un processore ARM. Il supporto Wi-Fi e Bluetooth è altresì incluso, ma solo dal modello 3, altrimenti si può aggiungere tramite appositi adattatori. I suoi maggiori punti di forza sono la personalizzazione e il prezzo: si può espandere e modificare come meglio si crede e viene venduto a prezzi molto abbordabili. È un’alternativa molto “stimolante” ai Mini PC di cui abbiamo parlato prima, ma consiglio di prenderla in considerazione solo a chi ama “smanettare” con i computer.

Se sei interessato ad approfondire questa tecnica usa il modulo Contatti

avrai presto una risposta.

Un pensiero riguardo “Media Player – Come e perchè trasformare un vecchio TV in una Smart TV”

  1. Io uso Un raspberry Pi + con un adattatore HDMI-VGA Audio e il telefonino come telecomando funziona bene !
    Se avete domande fate pure !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *